L’asportazione dei nevi (o comunemente nei), per motivi di salute o meramente estetici, può essere svolta attraverso due modalità: l’intervento chirurgico e il laser.
Il primo richiede un’ incisione e l’asportazione dell’area della cute circostante al neo, alla quale segue la sutura con fili riassorbibili o meno, a seconda dell’area interessata.
Il laser, invece, rappresenta un trattamento sicuro e meno invasivo: attraverso il calore e un’anestesia locale, esso permette di distruggere le cellule del neo. Tuttavia può essere utilizzato solo per nei di natura benigna che pertanto non necessitano di esame istologico.